Quando si organizza il proprio matrimonio, la scelta degli addobbi è molto importante. Fiori, palloncini e decorazioni di ogni tipo dovranno creare un insieme armonico che porti gli sposi dal luogo della cerimonia a quello del ricevimento, rispecchiandone la personalità e intonandosi alla stagione scelta e al tipo di matrimonio che si desidera.

Gli addobbi per la cerimonia religiosa

Nel caso di un matrimonio religioso, che si svolga dunque in chiesa, bisognerà trovare gli addobbi più adatti per rispettare il luogo sacro e allo stesso tempo renderlo affine ai gusti degli sposi: a seconda della tipologia di chiesa, alcuni fiori sono più consigliati di altri.

Un matrimonio in una chiesa riccamente affrescata necessiterà di fiori discreti, sistemati in maniera tale da non coprire i dipinti e da non dare un’impressione di eccessivo affollamento.

Una piccola cappella in campagna potrà essere impreziosita da semplici composizioni di fiori di campo, che si abbineranno alla perfezione a un’atmosfera rilassata.

Nel caso in cui la chiesa sia molto buia, bisognerà preferire composizioni floreali chiare, in grado di illuminare l’ambiente. Se nella stessa giornata la chiesa ospiterà diversi matrimoni, è possibile mettersi d’accordo con le altre coppie per acquistare assieme gli addobbi, compatibilmente con le preferenze di tutti.

Gli addobbi per il matrimonio civile

Un matrimonio civile si svolgerà spesso nella sala comunale o in un altro edificio simile utilizzata per le celebrazioni. Nonostante questa ambientazione possa apparire meno suggestiva rispetto a una chiesa, si può comunque renderla più accogliente con fiori e decorazioni. In questo caso si sceglieranno composizioni più piccole e facili da sistemare, dato che spesso non c’è molto tempo per decorare la sala.

Di solito gli addobbi floreali verranno collocati sul tavolo che si trova tra il celebrante e gli sposi, ai lati dello stesso e all’ingresso della sala. Si potrà poi provvedere ad acquistare coprisedia in tessuto decorato per ravvivare le sedie degli sposi e sistemare piccoli fiocchi ai lati di quelle degli invitati.

Gli addobbi per il ricevimento

La sala ricevimenti lascia solitamente parecchia libertà nella scelta degli addobbi da parte degli sposi, quindi in questo caso si potrà scatenare la fantasia e trovare qualcosa che renda unico il giorno del matrimonio. Anche qui è possibile scegliere composizioni floreali, che solitamente si abbinano a quelle utilizzate per la cerimonia religiosa o civile, e sistemarle all’ingresso della sala, vicino al tavolo degli sposi e in altri punti strategici. Si può anche decidere di abbinare ai fiori palloncini colorati, nastri e festoni, per un ricevimento allegro e divertente.

I centrotavola

Bisognerà poi pensare ai centrotavola con cui abbellire i tavoli degli invitati: si può spaziare da classici centrotavola floreali, che però non contengano fiori troppo profumati che potrebbero infastidire gli ospiti, a romantiche composizioni di candele e conchiglie, perfette per un matrimonio estivo, magari a tema marittimo. L’importante è che i centrotavola non siano troppo ingombranti, perché potrebbero essere d’ostacolo per la conversazione tra gli invitati.

 

Il tableau

Sempre più sposi decidono di creare per il ricevimento un tableau che ha il doppio scopo di indicare agli ospiti il loro posto a sedere e esprimere le passioni e gli interessi dei festeggiati. Si può predisporre, all’ingresso della sala ricevimenti, un unico tableau con l’indicazione dei tavoli e della loro disposizione, oppure creare tanti piccoli cartoncini, uno per tavolo, con i nomi degli ospiti. Il tableau può essere arricchito da fiocchi e nastri, essere particolarmente colorato, prevedere una raccolta di fotografie divertenti che ritraggono gli sposi e molto altro ancora: l’importante è scegliere un tipo di carta e un insieme di decorazioni in armonia con quelle del resto della sala.